123SCUOLA Geografia Storia Ed. Civica Articoli Contatti

NOTIZIA NOTIZIA LETTERATURA

Italiano - Letteratura

Il Dolce Stil Novo

Alla fine del Duecento, tra le città di Bologna e Firenze, emerse una nuova scuola poetica il cui unico tema era l'amore: il "Dolce Stil Novo."

Questo termien fu coniato da Dante Alighieri per sintetizzare le peculiarità di questa nuova corrente poetica che si caratterizzava per uno stile chiaro, semplice ed armonioso, da cui l'uso dell'aggettivo "dolce", e per la "nuova" concezione dell'amore.

L'amore, infatti, è vissuto in modo spiritualmente elevato, e la donna è rappresentata come una creatura angelica, la cosiddetta "donna-angelo." Questa espressione non intende indicare una donna bella come un angelo, ma piuttosto una creatura capace di nobilitare il cuore e la mente dell'uomo. L'innamorato vede in lei l'immagine stessa di Dio e può sperimentare la beatitudine che la donna è in grado di donare.

Un'altra idea di fondamentale importanza promossa dal Dolce Stil Novo è che solo gli uomini "gentili", cioè nobili d'animo, possono elevarsi. Anzi, la vera nobiltà è proprio questa e non quella di nascita. Questa nuova concezione della nobiltà rispecchia l'aspirazione della borghesia (classe sociale in ascesa)  di partecipare al potere politico in sostituzione della nobiltà, sostenendo che ciò che conta è la natura di un individuo e non la sua discendenza. Questa concezione è di notevole portata storica poiché, per l'epoca, la considerazione della nobiltà in termini di virtù del cuore e non di sangue rappresentava un messaggio rivoluzionario.

I principali esponenti del Dolce Stil Novo includono Guido Guinizzelli, Guido Cavalcanti e Dante Alighieri. Sono loro che hanno contribuito a plasmare e diffondere le idee del Dolce Stil Novo attraverso le loro opere poetiche.

IN SINTESI>> Il Dolce Stil Novo non solo è un nuovo stile poetico nato tra le città di Bologna e Firenze, ma è anche una nuova prospettiva sull'amore e sulla nobiltà che ha avuto un impatto significativo sulla cultura del tempo. I poeti di questo movimento, come Guido Guinizzelli, Guido Cavalcanti e Dante Alighieri hanno saputo trasformare l'esperienza dell'amore in una forma d'arte straordinaria.

Materiali e risorse varie


Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa ed i contenuti sono frutto ed espressione della volontà personale degli utenti. Questo sito non fornisce alcuna garanzia sull' accuratezza e completezza dei contenuti riportati e si riserva il diritto di modificare ed aggiornare dette informazioni senza preavviso alcuno.
Copyright © 2018 www.123scuola.com

Copyright 2022 www.123scuola.com | Pagine visitate: 258448[5209]