PAROLE CHIAVE - STORIA


Biennio: periodo di due anni

Decade: periodo di tempo di dieci giorni

Decennio: periodo di dieci anni

Lustro: periodo di cinque anni - SIN quinquennio

Millennio: periodo di mille anni

Quinquennio: periodo di cinque anni - SIN lustro

Secolo: periodo di cento anni


Aztechi: noti anche come I Mexica o Mexicas, gli Aztechi furono una delle grandi civiltà precolombiane, la più florida e viva al momento del contatto con gli Spagnoli. Provenienti dalla California settentrionale, si svilupparono nella regione mesoamericana dell'attuale Messico dal secolo XIV al XVI. [Piramide azteca]

Aristocrazia: forma di governo in cui la nobiltà detiene il potere 2 Classe un tempo socialmente superiore in base a criteri di ordine dinastico, economico e culturale - SIN nobiltà

Dittatura: ordinamento politico autoritario in cui una sola persona, o un collegio di più persone, accentra in sé tutti i poteri

Impero: organizzazione politico-territoriale perlopiù di consistente ampiezza, retta da un sovrano che ha il titolo di imperatore

Monarchia: forma di stato in cui il potere è nelle mani di una sola persona (il re), perlopiù a vita e per via ereditaria || m. assoluta, quella in cui il potere del sovrano non ha limiti | m. costituzionale, quella in cui i poteri del sovrano sono regolati da una costituzione

Repubblica: forma di governo caratterizzata dalla elettività e dalla temporaneità delle cariche, oltre che da una limitazione del loro potere; in epoca contemporanea, forma statuale in cui tutto il popolo elegge i propri rappresentanti

Tetrarchia: forma di governo scelta da Diocleziano per ovviare alle difficoltà dell'Impero consistente nella suddivisione del potere tra quattro imperatori che la esercitano ognuno sulla quarta parte di un regno


Regni romano barbarici: regni, in cui si insediarono i popoli germanici, che sorsero sul territorio dell'Impero romano d'Occidente

Barbaro: (in greco antico: βάρβαρος, bárbaros, passato in latino come barbarus) è la parola onomatopeica con cui gli antichi greci indicavano gli stranieri (considerati di civiltà inferiori)

Vandali: bellicoso popolo germanico caratterizzato dalla particolare ferocia con cui devasta le città razziate. Era un aspetto così tipico che il nome finì per indicare "distruzione"

Goti:(in latino Gothones) popolo (o meglio, insieme di tribù germaniche orientali) che invase l'Europa centro-meridionale nell'ultimo periodo dell'Impero romano d'Occidente, che, secondo la tradizione, proveniva dall'isola di Gotland e dalla regione di Götaland in Svezia [cartina]

Aldii: nelle popolazioni di origine germanica, erano i contadini costretti a lavorare nei campi. Il termine è utilizzato soprattutto in riferimento ai Longobardi, in cui gli aldii rappresentavano una classe inferiore a quella degli arimanni

Faida: nell’antico diritto germanico, lo stato di inimicizia e di guerra privata che coinvolgeva tutta la parentela di chi avesse subìto un torto o un’offesa e tutta la parentela di chi ne fosse ritenuto responsabile: cessava solo quando il torto, a giudizio dei parenti dell’offeso, fosse pienamente vendicato (talvolta anche attraverso un’indennità fissata di comune accordo) [Treccani]

Razzia: spedizione armata in territorio straniero da parte di truppe irregolari allo scopo di devastare o saccheggiare portando via viveri, animali e persone


Cristianesimo: religione monoteista, di matrice ebraica, rivelata da Gesù Cristo (da una parola greca che significa "unto") attraverso la propria persona e la predicazione, attestata nei vangeli; è basata sull'idea di un unico Dio, padre di tutti gli uomini

Editto di Milano: 313 d.c. - Concede ai sudditi la libertà di professare la propria fede

Editto di Tessalonica: 380 d.c. - Impone la religione cristiana come unica religione dell'Impero

Guerra civile: lotta intestina condotta con le armi, combattuta fra cittadini di uno stesso stato

Eresia: dal greco airesis, "scelta", indica una dottrina contraria ad una verità di fede

Martire: dal greco martyr, "testimone", indica colui che viene ucciso per la sua fede in una causa

Monoteismo: per monoteismo (dal greco μόνος, "unico, solo" e θεός, "dio") si intende la fede in una sola divinità identificata con il termine Dio.

Politeismo: con il termine politeismo si individuano e si classificano nella storia delle religioni quelle forme religiose che ammettono l'esistenza di più divinità destinatarie di un culto.

 

Sacramenti: riti che Gesù stesso aveva trasmesso ai suoi discepoli

 

Vangeli: in greco "buon messaggio"

Vescovo: parola che deriva dal greco episkopos, in origine indicava colui che aveva il compito di guidare la comunità cristiana. Oggi, la parola vescovo indica titolo e grado della gerarchia della Chiesa cattolica; spetta a chi è investito del governo di una diocesi e ha particolari poteri amministrativi e giurisdizionali


Indulgenza: la cattolica prevede che alcune anime, prima di essere ammesse in Paradiso, trascorrano un periodo di purificazione in Purgatorio. Per abbreviare questo periodo, in passato molti fedeli richiedevano alla Chiesa una indulgenza, cioè uno speciale atto di assoluzione dei peccati.

Concilio: (o sinodo) è la riunione dei vescovi di una Chiesa, tenuta per raggiungere decisioni comuni riguardo a determinati argomenti (come per esempio l'interpretazione delle Scritture e la dottrina).

Stregoneria: secondo la superstizione popolare,  è l’insieme delle arti magiche malefiche attraverso cui streghe e stregoni sarebbero in grado di causare la malattia, la morte o la rovina di altre persone.

 


 

Corvées: giornate di lavoro gratuito o tributo in denaro o prodotti stabilito dal diritto feudale.

Terzo stato. ceto sociale costituito da borghesi, artigiani, contadini, operai.

Stati generali: antica assemblea formata dai rappresentanti dei tre ordini sociali