II media - Unità 6 - La Regione Nordica: area scandinava e baltica


La Regione Nordica si trova nella parte più settentrionale dell'Europa tra il Mar Glaciale Artico, il Mare del Nord e attorno al Mar Baltico. Comprende otto stati: Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia, Islanda, Estonia, Lettonia e Lituania.

Spesso la Regione Nordica è a sua volta suddivisa in Regione Scandinava e Regione Baltica. Alla Regione Scandinava appartengono Finlandia, Svezia, Norvegia, Danimarca e Islanda.

Questi Paesi presentano molte caratteristiche comuni sul piano geografico e, per molti aspetti, anche sotto il profilo storico. La prima popolazione del Nord Europa a emergere nella storia europea fu quella dei Vichinghi, ottimi navigatori, che dal IX secolo si spinsero in molte parti del continente e fondarono i primi regni della Penisola Scandinava. I popoli baltici hanno condiviso con gli Scandinavi alcuni periodi della loro storia.

Dal punto di vista fisico quest'area è caratterizzata dalla presenza predominante di pianure ad eccezione della Norvegia che è quasi interamente occupata dalla catena delle Alpi Scandinave (si tratta di antichissimi rilievi di altezza modesta). Sono presenti numerosi laghi, concentrati soprattutto nella zona della Finlandia e numerosi fiumi che però in genere sono brevi e impetuosi.

 

Danimarca [Google map] [MAP] [cartine] [cartina e info treccani] [enciclopedia britannica]

Bandiera Superficie Popolazione Capitale  
42.931 km² 5.600.000 Copenaghen  

Danimarca: territorio e clima

La Danimarca (42.931 km²) occupa la maggior parte  dalla Penisola dello Jutland e più di 500 isole. E' bagnata ad ovest dal Mare del Nord, a est dal Mar Baltico e confina a sud con la Germania. Lo stretto di 'Øresund  la separa per appena 4 km dalla Svezia. Appartengono alla Danimarca anche la Groenlandia e le isole Fær Øer . Il territorio è pianeggiante con fiumi molto brevi e un'estensione costiera di oltre 7000 km. Il clima è di tipo atlantico mitigato dall'azione della Corrente del Golfo.

Danimarca: popolazione ed economia

La Danimarca è una monarchia costituzionale che ha aderito all'Unione Europea ma non ha adottato l'euro. La popolazione è di circa 5 milioni di abitanti concentrati nell'area metropolitana di Copenaghen. Anche la Danimarca sta subendo un importante calo delle nascite ma questo è compensato dall'aumento dell'immigrazione. La lingua ufficiale è il danese ma la maggior parte della popolazione conosce anche una seconda lingua. La religione più diffusa è il Protestantesimo.

La qualità della vita è molto alta: lo stato garantisce servizi sociali efficienti.

Nel primario (2,5%) agricoltura e allevamento sono condotti in modo efficiente e redditizio. L'industria (17,5%) si concentra nella produzione alimentare, elettronica, del mobile, e dei cantieri navali. Nel terziario (80%) sono rilevanti i commerci, i servizi finanaziari e il turismo.

 

APPROFONDIMENTO>> La frase “C’è del marcio in Danimarca”, tradotta dall’inglese “Something is rotten in the state of Denmark”, viene utilizzata per indicare azioni disoneste o imbrogli che si vogliono nascondere. Questa espressione è presa dall’Amleto, celeberrima opera teatrale scritta ad inizio Seicento dal drammaturgo e poeta inglese William Shakespeare. La frase viene pronunciata dalla guardia del re, Marcello, che si rivolge ad Orazio, amico fidato di Amleto, durante la prima apparizione dello spettro del padre di Amleto (quarta scena del primo atto). Va detto però che la Danimarca di oggi è uno dei Paesi più virtuosi al mondo e il suo sistema (legislativo, sanitario, scolastico, economico etc.) è un modello a cui ispirarsi per tanti Paesi.

 

APPROFONDIMENTO>> La Sirenetta di Copenhagen è una piccola statua in bronzo collocata su una roccia sul lungofiume di Langelinie, all’ingresso del porto di Copenhagen, diventata sin dal 1913 il simbolo indiscusso della città. La scultura venne commissionata da Carl Jacobs, mecenate e proprietario della fabbrica di birra Carlsberg, profondamente colpito da un adattamento come balletto della fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen. La statua, alta 1 metro e 25 cm ed avente un peso di 175 kg, venne realizzata dallo scultore Edvard Eriksen. - https://www.copenaghen.net/cosa-vedere-copenaghen/sirenetta/ [IMG]

 

APPROFONDIMENTO>>  Vicino a Copenhagen si trova il castello Kronborg Slot, luogo in cui William Shakespeare ambientò l'Amleto. La fortezza, situata a Helsingør, è Patrimonio dell'UNESCO. Ogni estate nel suo cortile si svolge un suggestivo festival shakespeariano. [IMG]

 

Svezia [Google map] [MAP] [IMG] [cartine] [cartina e info treccani] [enciclopedia britannica]

Bandiera Superficie Popolazione Capitale  
447.000 km² 9.600.000 Stoccolma  

Svezia: territorio e clima

La Svezia occupa la parte orientale della Penisola Scandinava. Confina a nord con la Norvegia, a est con la Finlandia ed è bagnata a sud e ad est dal Mar Baltico.

A sud, nella Penisola della Scania, il territorio è prevalentemente pianeggiante e collinare,  mentre a nord è montuoso e segnato dalle Alpi Scandinave. Ci sono molti laghi soprattutto a nord ma i più grandi, il Lago Vättern e il Lago Vänerne sono a sud. Le coste sono frastagliate.

A sud dl clima è continentale con nevi abbondanti solo d'inverno mentre a nord è subpolare con inverni lunghi e molto rigidi con la temperatura media invernale attorno ai -15 °C.

Svezia: popolazione ed economia

La popolazione svedese è di circa 9 milioni e mezzo di abitanti. La capitale è Stoccolma, città con oltre 1.800.000 abitanti e centro economico, culturale e turistico del Paese. La seconda città più popolosa, con mezzo milione di abitanti, è Göteborg.

L'economia è fiorente e il PIL pro capite e tra i più alti d'Europa. Nel settore primario (2% degli occupati) l'agricoltura è meccanizzata e intensiva e produce grano, patate e barbabietole da zucchero. Sono rilevanti allevamento di bovini da cui si ottengono carne e formaggi e la pesca. Importante è lo sfruttamento delle foreste. Nel secondario (21%) sono importanti le aziende che sfruttano le risorse del sottosuolo e quelle ad alta tecnologia, il settore dell'auto, della carta e del mobile. Nel terziario (77%) sono rilevanti i servizi bancari e finanziari, il commercio e il turismo.

 

APPROFONDIMENTO>>  A Stoccolma e ad Oslo viene consegnato uno dei premi più importanti al mondo: il Premio Nobel. Questa prestigiosa onoreficenza viene  "attribuita annualmente a personalità viventi che si sono distinte nei diversi campi dello scibile umano, apportando «i maggiori benefici all'umanità» per le loro ricerche, scoperte e invenzioni, per l'opera letteraria, per l'impegno in favore della pace mondiale." Il premio prende il nome da  Alfred Bernhard Nobel (1833-1896), chimico e industriale svedese, inventore della dinamite, che lo istituì con le sue ultime volontà. La prima assegnazione avvenne il 10 dicembre 1901. Il Nobel premia i più meritevoli nel campo della fisica, chimica, medicina o fisiologia, letteratura, pace  ed economia e pertanto ogni anno vengono assegnati sei premi, uno per ogni campo. Il premio venne consegnato il 10 dicembre (anniversario della morte di Nobel) a Stoccolma, fatta eccezione per il Nobel della pace assegnato ad Oslo.https://it.wikipedia.org/wiki/Premio_Nobel https://www.focus.it/cultura/storia/come-e-nato-il-premio-nobel

 

Norvegia [Google map] [MAP] [cartine] [cartina e info treccani] [enciclopedia britannica]

Bandiera Superficie Popolazione Capitale  
323.000 km² 5.100.000 Oslo  

Norvegia: territorio e clima

La Norvegia occupa la parte occidentale della Penisola Scandinava. Il territorio è quasi completamente montuoso occupato dalle Alpi Scandinave, rilievi antichi con altitudine modesta, la cui vetta più significativa non supera i 2500 metri. I fiumi sono brevi e impetuosi, i laghi sono numerosi e le coste, costellate da numerose isole, sono alte e rocciose caratterizzate da profonde insenature chiamate fiordi.

Il clima soprattutto sulle coste è atlantico, ma salendo verso nord, oltre il Circolo Polare Artico [IMG] diventa di tipo artico.

Norvegia: popolazione ed economia

La Norvegia è una monarchia costituzionale con una popolazione di circa 5 milioni di abitanti concentrati nella capitale, Oslo. L'immigrazione è in aumeno e oggi il 17% della popolazione è di origine straniera (polacchi, lituani, ma anche somali e pakistani). La Norvegia non fa parte dell'Unione Europea (nonostante in passato siano stati indetti ben due referendum). Grazie allo sfruttamento dei giacimenti di petrolio e gas naturale presenti nel Mare del Nord il livello di vita è altissimo tanto che è al primo posto nel mondo per Indice di Sviluppo Umano (ISU):

Nel primario (2,4% di occupati) l'agricoltura, sebbene possa sfruttare una parte limitata del territorio, è altamente meccanizzata e produce cereali, patate, ortaggi e foraggio; l'allevamento è molto praticato sia per quanto riguarda bovini, suini, ovini e renne ma anche per gli animali da pelliccia.  L'attivtà più importante è però la pesca; infatti la Norvegia è al primo posto in Europa per quantità di pescato. Insieme al Giappone, è uno dei pochi Paesi che pratica la caccia alla balena.

Nel secondario (20,4%) sono sviluppate le industrie petrolchimiche, siderurgiche e i cantieri navali. Rilevante anche la presenza di industrie alimentari che lavorano il pesce e la lavorazione del legname.

Il terziario si caratterizza per il commercio, il sistema bancario e finanziario, la ricerca scientifica e il turismo che sfrutta le bellezze naturali e un'ottima rete di vie di comunicazione.

 

APPROFONDIMENTO>>  Il sole di mezzanotte è un fenomeno astronomico che si verifica nelle regioni polari, relativo alla posizione del Sole sull'orizzonte, quando rimane sopra di esso per periodi che vanno da almeno 24 ore (presso latitudini vicine a quelle dei circoli polari) a 6 mesi (presso i poli geografici). [IMG] [VIDEO]

 

APPROFONDIMENTO>>   Un fiordo è un braccio di mare che si insinua nella costa, anche per centinaia di chilometri, inondando un'antica valle glaciale. I fiordi più famosi sono, il Geirangerfjord e il Nærøyfjord, sulla lista dei Patrimoni dell’Umanità, l’Hardangerfjord, il Nordfjord e il Sognefjorden, lungo 205 chilometri.Per la loro bellezza sono una delle mete più apprezzate dai turisti di tutto il mondo.

 

APPROFONDIMENTO>>  Le Svalbard sono un arcipelago del Mar Glaciale Artico, posizionate tra i 74 e gli 81° di latitudine nord, e tra i 10 e i 34° di longitudine est. Rappresentano la parte più settentrionale della Norvegia e le terre abitate più a nord del pianeta Terra. La sovranità su queste isole appartiene alla Norvefia, ma un trattato internazionale firmato originaramente da 14 PAesi tra cui l'Italai, stabilisce la demilitarizzazione dell'arcipelago e concede a tutti i Paesi firmatari di avviare attività commerciali nell'arcipelago! https://it.wikipedia.org/wiki/Trattato_delle_Svalbard 

 

Finlandia [Google map] [MAP] [cartine] [cartina e info treccani] [enciclopedia britannica]

Bandiera Superficie Popolazione Capitale  
338.449 km² 5.503.297 Helsinki  

Finlandia: territorio e clima

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a  sud e a sud-est con il Mar Baltico e a ovest con la Svezia. Il territorio (338.449 km²) è prevalentemente pianeggiante ed è ricoperto per quasi il 10% da laghi concentrati soprattutto nella parte meridionale. Le coste sono basse e frastagliate fronteggiate da numerose isolette.

Il clima è continentale freddo mitigato nella parte sud-occidentale dall'influsso della Corrente del Golfo.

Finlandia: popolazione ed economia

La Finlandia è una repubblica parlamentare la cui capitale, Helsinki, conta circa 600.000 abitanti. Ha circa 5,5 milioni di abitanti che si concentrano lungo le coste meridionali del paese e una densità demografica, 16ab. km², tra le più basse d'Europa. Nella capitale, Helsinki, si concentrano la gran parte delle attività economiche e culturali del paese.

I finlandesi non sono di origine indoeuropea, ma appartengono al gruppo ugro-finnico; da non dimenticare che a nord vive la minoranza etnica dei lapponi.

Nel primario (4,6% degli occupati), l'agricoltura ha una buona resa grazie alla coltivazione di cereali, patate e barbabietole da zucchero. Molto diffuso è l'allevamento e rilevante è la pesca. Particolarmente importante è lo sfruttamento delle foreste per la produzione del legname che è sicuramente l'attività più redditizia.

Nel secondario opera il 23,8% degli occupati. L'industria può contare su impianti per lavorazione del legno, della cellulosa e della carta, su industrie siderurgiche, meccaniche, e su una vivace attività cantieristica. Di più recente sviluppo sono i comparti tecnologici legati all'informatica e alle telecomunicazioni che però ultimamente sono in grave crisi.

Nel terziario (71,6%) sono sviluppati soprattutto il commercio e i settori bancari e finanziari. Rilevante anche il turismo che grazie alle bellezze paesaggistiche e alla possibilità di praticare sport invernali è in crescita.

 

APPROFONDIMENTO>> L'origine etnica dei finlandesi è ugro-finnica. Ciò significa che questo popolo appartiene a un gruppo di popoli che ebbe origine nella Russia sett. e si diffuse in seguito nell'Europa del Nord e dell'Est. Dal punto di vista linguistico il gruppo ugro-finnico comprende l'ungherese, il finlandese, il lappone e l'estone ed è ben distinto dal gruppo indoeuropeo da cui discendono le lingue germaniche e neolatine e a cui appartengono la maggior parte delle lingue europee. https://it.wikipedia.org/wiki/Lingue_parlate_in_Europa https://i.pinimg.com/originals/05/cb/64/05cb642f929ad0197b7b4f70d4c7034b.jpg https://it.wikipedia.org/wiki/Lingue_ugrofinniche

 

 

 

Islanda

Bandiera Superficie Popolazione Capitale  
100.000 km² 300.000 Reykjavík  

Islanda: territorio e clima

L'Islanda è un'isola molto grande (la seconda in Europa dopo la Gran Bretagna) situata a nord, nell'oceano Atlantico, tra Groelandia e Gran Bretagna.  Il territorio è prevalentemente montuoso ed è ricoperto per il 12% da ghiacciai; presenta inoltre un'intensa attività  sismica e vulcanica che si è concretizzata recentemente (nel 2010 ) con l'eruzione del Eyjafjöll la cui attività ha creato seri problemi alla navigazione aerea in Europa. 

Una caratteristica tipica di questa terra sono i i geyser [IMG], getti di acqua bollente, che emergono con forza dal sottosuolo, sfruttati per produrre energia. 

Il clima è molto rigido, mitigato dalla corrente del Golfo lungo le coste meridionali e occidentali.

Islanda: popolazione ed economia

La popolazione (300.000 abitanti) è concentrata prevalentemente nella capitale Reykjavík e nei centri sulle coste.

L’economia è in crescita, e ha superato la crisi del 2008. Nel primario (4,4% degli occupati) l'attività principale e la pesca mentre l'agricoltura è quasi assente; sviluppato anche l'allevamento di ovini e di animali da pelliccia. Nel secondario (18,2%) le industrie sono navali, alimentari e metallurgiche. Il 77,4% degli occupati lavora nel terziario, in particolare nei settori bancario, finanziario, commerciale e turistico.


www.123scuola.com