Geografia

III media - Unità 3 - Gli abitanti della Terra: numeri e idee

Quanti sono e dove vivono gli esseri umani

Gli esseri umani sono circa 7 miliardi [Link]. La superficie totale delle terre emerse è pari a circa 140 milioni di chilometri quadrati. Se calcolassimo la densità media di abitanti per ogni chilometro quadrato terrestre otterremmo un valore di circa 48 abitanti per chilometro quadrato.

Gli abitanti della Terra però non si distribuiscono uniformemente sulle terre emerse e pertanto quel dato ha un valore solo indicativo. Gli esseri umani tendono a concentrarsi e ad aggregarsi lì dove le condizioni sono più favorevoli. E cioè, innanzitutto, dove ci sia una buona disponibilità di acqua potabile: è per questo che le città medio-grandi sorgono quasi tutte vicino a fiumi, laghi, e sorgenti. E sempre per la stessa ragione preferiscono insediarsi in ambienti temperati  che offrono la quantità ideale di acqua dolce. I deserti dove l'acqua dolce è assente o troppo scarsa, nelle zone polari dove l'acqua è in forma solida e non sciogliendosi mai e all'equatore dove l'abbondanza di piogge crea problemi all'agricoltura, all'allevamento e alle abitazioni non sono zone ideali per l'insediamento umano.

Altri fattori che incoraggiano gli insediamenti sono la presenza di pianure e colline e la vicinanza al mare. La vicinanza al mare, com'è noto favorisce un clima più mite e gli scambi commerciali; le pianure e le colline offrono terreni fertili e più semplici da coltivare rispetto alla montagna dove, il clima più rigido e le forme scoscese sono di ostacolo.

Il popolamento di una zona dipende anche da ragioni storiche

Tuttavia c'è da aggiungere che non solo gli uomini si sono insediati anche in ambienti difficili, ma il popolamento di una determinata zona dipende anche da ragioni storiche (e come vederemo in seguito dalla disponibilità di lavoro). Infatti, per esempio, l'America, pur presentando grandi territori temperati è molto meno popolata di Europa  e Asia Orientale. La ragione è appunto da ricercare nella storia. Quando i colonizzatori europei arrivarono in America portarono con sé bottiglie per le quali gli indiani non erano immunizzati. Tali malattie hanno sterminato le popolazioni indigene e pertanto il popolamento dell’America e dovuto ricominciare quasi da zero appena 500 anni fa.

La demografia

Come detto in precedenza, la geografia non si limita a studiare gli aspetti fisici del territorio ma si occupa anche di vari aspetti delle popolazioni che vi vivono. Infatti la geografia si domanda anche quali lingue, quali religioni praticano queste popolazioni.

La demografia è la scienza che studia le caratteristiche e le variazioni della popolazione in un determinato territorio. Si tratta di studi molto importanti perché in base a questi si predere decisioni importanti come il numero di servizi da dediacre ad un territorio, la previsioni delle pensioni o l'assistenza sanitaria.

DEFINIZIONE>>> La demografia è lo tudio dei fenomeni che si riferiscono alla popolazione e in particolare alla sua determinazione statica e all’analisi della sua evoluzione

È chiaro però che non tutti i dati sulla popolazione hanno la stessa importanza: sapere quanti italiani mangiano la pasta può essere utile ai produttori di gelati mentre, sapere quanti italiani avranno più di 65 anni fra vent'anni è fondamentale per prendere importanti decisioni riguardo alle pensioni o all'assistenza sanitaria.

Tra tutti i dati ricavabili, i segenti sette(raccolti nella tabella)  sono particolarmente importanti.

Indicatore Cosa indica  
Popolazione La somma di tutti gli abitanti residenti in un paese  
Età media Si ottiene sommando le età di tutti gli individui di una popolazione e dividendo la somma per il numero di abitanti  
Crescita/calo della popolazione La differenza percentuale fra lapopolazione nell'anno che si studia e la stessa popolazione inun anno precedente  
Fecondità media È il numero di figli avuti da ogni donna fra 14 e 49 anni, in una certa popolazione  
Speranza di vita È il numero medio di anni che un individuo può aspettarsi di vivere al momento della sua nascita  
Analfabetismo Percentuale della popolazione incapace di leggere e/o scrivere e/o far di conto  
Saldo migratorio Individui in entrata o in uscita dai confini entro i quali risiede la popolazione che si studia  

 

E' importante ricordare che la popolazione aumenta quando:

  • il valore di fecondità dè superiore a 2 figli per donna;
  • la speranza di vita aumenta;
  • il saldo migratorio è attivo.

Inoltre la popolazione invecchia quando:

  • il valore di fecondità è inferiore a 2 figli per donna;
  • la speranza di vita è superiore a 72 anni.

L'invecchiamento della popolazione è un problema perché le persone anziane richiedono maggioricure rispetto ai giovani e questo ha un costo per lo stato.Inoltre l'invecchiamento della popolazione comporta una contestuale riduzione della forza lavoro!

Anche le migrazioni sono un fenomeno da gestire che in molti frangenti può essere molto problematico. Lo spostamento avviene tra Paesi poveri a quelli ricchi e mette insieme persone con lingua, storia e religione molto diversi. Questo richiede un grande sforzo di adattamento sia per gli immigrati che per i residenti. E' importante notare però che quando un migrante si integra costituisce una ricchezza per il Paese che lo ospita perché gli immigrati sono giovani e hanno voglia di farsi strada.

Un popolo è la sua lingua

Per definizione la popolazione di un determinato Paese è formata da tutte le persone che abitano in quel Paese. Ma difficilmente possiamo definire una persona italiana se non parla e capisce nemmeno una parola d'italiano. La lingua quindi ci aiuta a definire un popolo senza fare riferimenti ai confini geografici. In genereale tutti i popoli della Terra sono molto legati alla propria lingua madre e pertanto ogni Paese ha una o più lingue ufficiali.

Nel mondo si parlano oltre 6800 lingue: alcune sono parlate da milioni di persone, mentre altre solo da piccoli gruppi. Fra le lingue più parlate al mondo l'inglese e lo spagnolo sono lingue ufficiali di più paesi. La diffusione di queste lingue ha radici storiche legate all'epoca del colonialismo europeo quando i Paesi europei conquistando territori fuori dall'Europa esportarono anche la loro lingua.

Demografia e migrazioni

I vari Paesi presentano un quadro demografico molto diverso. Per esempio, alcuni hanno una popolazione molto giovane, altri hanno un'età media inferiore ai 20 anni. La demografia ha ideato alcuni grafici per mostrare in un colpo solo la popolazione di un Paese. Questi grafici si chiamano piramidi dell'età.


Materiali e risorse varie

La popolazione mondiale suddivisa per stati

Esercizi online

  •  

Esercizi online MODULI GOOGLE

Quanti siamo e dove viviamo





Vai alla versione stampabile di questo documento



 

Esercizi online

 

Esercizi online MODULI GOOGLE

Quanti siamo e dove viviamo

LINK UTILI
[1] Tutto sui fusi orari
[2] Mappa vuota per GLI STATI da riempire di contenuti
[3] Urbistat Italia
[4] Mapsland
[5] Lezioni adattate I anno
[5] Lezioni II anno
Giochi
Gioco bandiere-stati
Video
Video sull'Italia
Carte speciali - Reali dimensioni
True size
Articoli
ISTAT - Il futuro demografico dell'Italia
Statistiche
Stati per PIL (nominale)
STRUMENTI UTILI

[1]Planisfero politico (4450 x 2887)
[2]Planisfero politico (3823 x 1944)
[3] Fasce climatiche del pianeta
[4]Carta geografica Europa fisica
[5]Carta Europa muta
[6]Carta Europa politica
[8]Cartina Asia fisica (1.300 × 1.023)
[9]Cartina Africa fisica (1.067 × 1.100)
[7]Cartina Italia fisica (3702 x 2752)
[8]Cartina Italia fisica (1572 x 1972)
[9]Carta fisica Italia (muta) (1298x1600)
[10]Cartina Italia politica - Regioni, città (700 x 1430953)
[11]Carta muta Italia (1576 × 1776)
[12]Carta Italia solo regioni(400 × 454)
[13]Carta Puglia